Tel. +39 0861 611028 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. News-Letter

Prospettive della tecnologia CAD / CAM: restauri rimovibili - Parte 2

Dal sinistra a destra:
- Esplosione della protesi totale inferiore su barra
- Posizione del piano intersecante
- La vista in sezione della protesi della mascella inferiore mostra una barra pilar sopra una base conica in titanio con un'unità secondaria adatta.

In futuro, la combinazione di diverse funzionalità CAD già esistenti consentirà inoltre la realizzazione di restauri protesici parziali più complessi utilizzando la tecnologia computerizzata. Le lacune nel lato di produzione devono essere chiuse e i singoli moduli adattati per fornire un flusso di lavoro continuo secondo la logica della tecnologia dentale. Tuttavia, le funzioni di base esistono già, compresi gli algoritmi sviluppati di recente per le protesi a protesi totale.

Nella serie "Rimovibili restauri 2.0", Dipl.-Ing. Ineke Knill e Dipl.-Ing. Falko Noack (dipartimento R&D di AG), spiega quali tipi complessi di restauri sono fondamentalmente adatti per la fabbricazione digitale in futuro utilizzando il sistema Ceramill e delineano i possibili approcci e fasi del processo utilizzando casi fittizi.

CASO 2 - PROTESI COMPLETA-INFERIORE MONTATA SU BARRA


SITUAZIONE INIZIALE E RIPRISTINO PIANIFICATO:

Mascella inferiore edentula, barra progettata su basi coniche in titanio come struttura primaria con un'unità secondaria personalizzata montata sulla barra e una protesi totale come struttura rimovibile. Mascella superiore: situazione antagonista occlusale corretta

MODULO SOFTWARE:

Articolatore virtuale
Modulo implantare
Modulo splint
Modulo Barra
Modulo protesico per protesi totale

DENTI USATI:

Denti per protesi prefabbricati

ADATTAMENTO DEI DENTI:

Basale

Approccio

In primo luogo, l'analisi del modello è completata e utilizzata per l'installazione dei denti della protesi. La struttura primaria e secondaria pertinente può essere progettata dopo la generazione delle basi della protesi.

SCANSIONE

Digitalizzazione dei modelli funzionali utilizzando uno scanner 3D dentale - questo non deve solo registrare la topografia della superficie del modello, ma anche la posizione delle mascelle superiore e inferiore nell'articolatore. Ciò consente sia la relazione delle mascelle l'una all'altra e anche ai condili da registrare e trasferire al software CAD.

ANALISI DEL MODELLO

L'analisi del modello deve essere completata nel software CAD utilizzando i dati di scansione e non solo prendere in considerazione le condizioni anatomiche della mascella edentula, ma anche esaminare situazione implantare e la situazione antagonista.

SETUP DEL DENTE

L'utente seleziona quindi una serie adeguata di denti per protesi per la situazione (suggerimento di best-fit integrato nel software) e il concetto occlusale adatto. I denti vengono quindi impostati automaticamente, ma possono essere adattati individualmente utilizzando diversi strumenti. In quanto vengono utilizzati denti per protesi prefabbricati , devono essere accorciati sia virtualmente che successivamente sui denti fisici dopo l'installazione se penetrano basalmente nella cresta alveolare.

BASE DENTURE

Quando il set-up è completo, le sezioni gengivali vengono generate automaticamente nel software sotto forma di una base per protesi. L'utente può personalizzare la progettazione della gengiva suggerita usando strumenti virtuali di forma libera. Una presa adatta viene tagliata dalla base per ciascun dente per consentire il collegamento dei denti della protesi e delle basi per protesi.

REALIZZAZIONE DI UNITÀ PRIMARIE E SECONDARIE

Il modulo implantare viene utilizzato per posizionare le basi in titanio e il modulo barra viene utilizzato per la barra. Esiste già un'interfaccia tra i due moduli - tuttavia, le soluzioni devono ancora essere sviluppate per la fabbricazione di barre e unità secondarie in un'unica fase. Attualmente, questa è ancora una grande sfida per l'intera catena di processi. Gli adattamenti basali in questo caso sarebbero massicci su alcuni denti per protesi. Grazie allo sviluppo del modulo protesico per protesi totale, è già stato realizzato l'adattamento digitale alla struttura secondaria e il trasferimento tecnico del CNC al dente effettivo utilizzando una protesi dentaria. Anche la base della protesi deve prendere in considerazione la sottostruttura e alleviare questa area senza sottosquadri.

PASSAGGI FINALI

Quattro diversi set di dati vengono creati per i restauri inferiori alla fine del progetto. Un set di dati per la fabbricazione della base della protesi, uno per l'adattamento dei denti e uno ciascuno che include la geometria per la barra e l'unità secondaria.

Leggi la Terza parte

Niba FD Srl

Italia
Bellante, Teramo
Via Milani; 6

+39 0861 611028
info@nibafd.com
Lun-Ven. : 09.00 - 18.30

Mappa Google